Espugnata la roccaforte del Kennedy

15 febbraio 2006 | Categoria: | |

Kennedy-O.P.VI Seveso 1-2
Ammoniti:
Dragone M.
Marcatori: Dragone M.; Albuzzi.
O.P.VI Seveso: Dragone C.; Gorla; Tinazzo (Corbisiero); Galli; Albuzzi;
Dragone M.; De Biase (Giannico).
All.: Antonini S.; Tagliabue.

Paderno – Si ricomincia dal recupero della terza giornata di ritorno, con ancora cinque gare da recuperare per via dei campi ghiacciati.
Si gioca al centro Schiaffino di borghiana memoria, in un campo sintetico ricavato nella metà campo di un campo a undici: quindi molto largo con ampia possibilità di sfruttare le fasce.
La formazione dell’OP6 è la solita, Gorla-Tinazzo in difesa, davanti a loro Galli, sulle fasce Albuzzi e Dragone, punta De Biase. La prima azione è dell’OP6, Dragone prende palla, scarta un uomo e tira scagliando la palla nel sette, dove il portiere non arriva.
Partenza in salita per il Kennedy squadra sicuramente ostica, soprattutto in casa.
L’arbitraggio favorisce l’OP6 innervosendo gli avversari, che comunque giocano molto ma vengono fermati dalla diga difensiva sevesina. Albuzzi e Galli duettano bene, supportati da alcune incursioni di Dragone, De Biase si vede molto ma non è incisivo come in altre partite, sbagliando un goal quasi già fatto davanti alla porta.
Nel secondo tempo entra Giannico nell’insolito ruolo di punta, che però non riesce a gestire la situazione creando scompiglio nella squadra.
Gli avversari ne approfittano per pareggiare: il numero 8 del kennedy scende in solitaria, poi grazie a una serie di passaggi di prima riesce a far arrivare la palla al solissimo attaccante che debe solo appoggiare la palla in rete.
Il Kennedy ci crede e attacca, l’OP6 è in confusione quindi il mister rimette De Biase di punta, per rimettere la squadra in sesto.
Non sempre i due difensori biancorossi si intendono, infatti in occasione di un contropiede si scontrano colpendosi a vicenda in testa. Tinazzo ha la peggio, quindi esce barcollando dal campo. Galli lo copre in difesa e Corbisiero si posiziona sulla facia destra.
Il solito chiaccherone Dragone M. parla troppo, e prende la palla di mano in un azione d’attacco, facendosi inutilmente ammonire. L’OP6 crea alcune occasioni ma stenta a trovare la porta, fino a quando dopo un fallo di mano avversario Galli è veloce a servire Dragone, che cerca e trova Albuzzi a centrocampo, il quale non ci pensa due volte e tira, pescando la carta del goal all’angolino. L’arbitro non tiene in mano la gara e preferisce fischiare anzitempo, permettendo ai ragazzi di Coach Antonini di portare a casa un risultato utilissimo a fini della classifica, infatti la formazione di Paderno non aveva mai perso in casa.
Non ci rimane che aspettare i risultati dei recuperi per vedere come si presenteranno le squadre avversarie allo sprint finale.

Le pagelle del Baor

Dragone C.: 6,5. Partita discreta per il numero uno sevesino; sempre attento sulle conclusioni avversarie, è incolpevole sul gol.Unica pecca un paio di rinvii sbagliati che potevano favorire le ripartenze avversarie.
Tinazzo: 6,5. Marca a uomo il centravanti giallonero e lo segue dappertutto diventandone la sua ombra, tanto che ne oscura la partita.Nel secondo tempo è costretto a uscire perchè messo k.o. dal suo compagno di reparto Gorla.
Gorla: 6,5. Baluardo della difesa biancorossa, è attento a chiudere i buchi che si creano. Si spinge anche un paio di volte alla ricerca di gloria senza fortuna.
Dragone M.: 6,5. Dopo trenta secondi segna con una grande azione personale; nel primo tempo è il migliore in campo entrando nel vivo della manovra e seminando scompiglio nella difesa avversaria. Nella ripresa si concentra di più a parlare e discutere con compagni, avversari e arbitro scomparendo pan piano dal gioco.
Galli: 7. Come direbbe Ligabue, "è sempre lì, lì nel mezzo..."; dai suoi piedi passa una quantità enorme di palloni, cerca sempre il dialogo con i compagni e non disdegna la conclusione personale. Con l'uscita di Tinazzo deve arretrare, gestisce bene la situazione.
Albuzzi: 6,5. Fatica a entrare in partita crescendo alla distanza. Realizza un gran gol dalla distanza che vale i tre punti pesantissimi.
De Biase: 5,5. Non è stata la sua miglior partita, ci mette un gran impegno ma non riesce mai a rendersi pericoloso.
Giannico: 5,5. Coach Antonini lo inserisce di punta, il ragazzo si impegna e fa quel che può, ma non si ritrova in questa posizione.
Corbisiero: s.v. per lui gli ultimi scampoli di partita, ingiudicabile.

2 commenti:

  1. ARMIN ZOEGGLER says:

    Brafi rachazzi avethe vint!!!! Vi Dedicho la mia medallia dorho alle olimpiadi che ho vintho e la vitthoria.
    Sphero arrivare voi phrimi in campionate ja!!
    Tsaluthi da Turino

  2. Mark says:

    Segnalo l'assenza di Picca Spotti in curva...
    sarà stato malato?